Un piccolo ed imperdibile capolavoro nel cuore della città: Battistero San Giovanni Firenze

Il Battistero di San Giovanni è una delle più antiche chiese di Firenze e celebra il patrono della città, San Giovanni Battista. Si trova proprio di fronte al Duomo di Firenze, noto anche come Cattedrale di Santa Maria del Fiore. È aperto al pubblico e visitabile con un biglietto cumulativo che permette l’accesso al Battistero, alla Cripta del Duomo (Santa Reparata), al Campanile di Giotto, alla Cupola del Brunelleschi e al Museo dell’Opera del Duomo. Tutti questi monumenti non rientrano nel circuito dei musei statali visitabili gratuitamente ogni prima domenica del mese.

Una delle caratteristiche più interessanti del Battistero è la sua acustica straordinaria. Se avrete la fortuna di assistere ad un concerto all’interno di questa chiesa, rimarrete affascinati dalla qualità del suono e dalla sua capacità di riempire lo spazio in modo magico.

Pianta del Battistero

Il Battistero ha una pianta ottagonale, è rivestito di lastre di marmo bianco e verde di Prato ed è coperto da una cupola ad otto spicchi poggiante sulle pareti perimetrali, mascherata all’esterno dall’elevazione delle pareti sopra l’arcata del secondo livello e da un tetto a piramide schiacciata.

Gli interni

Gli interni del Battistero di San Giovanni a Firenze sono un vero e proprio tesoro artistico. Appena si varca la soglia dell’edificio, l’occhio del visitatore viene immediatamente catturato dallo splendido mosaico che adorna la cupola. Qui, una maestosa figura di Cristo giudice domina l’intera scena, circondato da affreschi che rappresentano il giudizio universale. Queste affascinanti scene occupano ben tre degli otto spicchi della cupola, lasciando senza fiato chiunque le ammiri.

Ma non è tutto: nei registri orizzontali sovrapposti degli altri cinque spicchi, si possono ammirare le affascinanti storie di San Giovanni Battista, il patrono di Firenze, di Cristo, di Giuseppe e della Genesi. Ogni dettaglio di queste rappresentazioni è curato con estrema precisione, rendendo ogni figura e ogni episodio vivido e coinvolgente.

Ma è nel registro più in alto che si trova la vera meraviglia: qui, le gerarchie angeliche prendono vita. Angeli e arcangeli, con le loro ali maestose e i loro volti sereni, sembrano fluttuare nell’aria, creando un’atmosfera di sacralità e mistero. Ogni dettaglio delle loro vesti e delle loro aureole è reso con una maestria incredibile, trasmettendo una sensazione di divina bellezza.

Il Battistero di San Giovanni è davvero un luogo magico, dove l’arte e la spiritualità si fondono in un’unica esperienza. Ogni visita a questo luogo incantevole è un viaggio nel tempo e nello spirito, che lascia un’impronta indelebile nel cuore di chiunque lo attraversi.

Orari di apertura e biglietti

Il Battistero è aperto e visitabile dalle 8.15 alle ore 10.15 e dalle 11.15 alle ore 19.30.
Giorno di chiusura: ogni primo martedì del mese.
Entrata dalla Porta Nord.
Abbigliamento adeguato ad un luogo di culto.

Per visitare il Battistero di San Giovanni occorre acquistare uno dei pass dell’Opera di Santa Maria del Fiore: Brunelleschi, Giotto, Ghiberti.
Il Brunelleschi Pass consente la visita di tutti i monumenti di piazza del Duomo con un unico biglietto valido 3 giorni dalla data scelta: Cupola del Brunelleschi, Campanile, Battistero, Museo dell’Opera del Duomo e Santa Reparata.
Giotto Pass consente la visita di tutti i monumenti di piazza del Duomo con un unico biglietto valido 3 giorni dalla data scelta: Campanile, Battistero, Museo dell’Opera del Duomo e Santa Reparata.
Il Ghiberti Pass consente la visita di tutti i monumenti di piazza del Duomo con un unico biglietto valido 3 giorni dalla data scelta: Battistero, Museo dell’Opera del Duomo e Santa Reparata.

I biglietti si possono acquistare anche direttamente online.

Storia

Il Battistero di San Giovanni è un edificio di grande importanza storica e artistica per la città di Firenze. Situato di fronte alla celebre Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Battistero è stato testimone di numerosi eventi significativi nel corso dei secoli. Si pensa che risalga al periodo romano della città e che fosse un tempio pagano trasformato in chiesa. Il monumento che vediamo oggi è il frutto dell’ampliamento di un primitivo Battistero, risalente al IV-V secolo. La decorazione musiva interna risale al XIII secolo, con la copertura della scarsella e l’intera cupola ad opera di Jacopo Torriti e, forse, della nuova scuola pittorica fiorentina: Cimabue e Coppo di Marcovaldo.

Oltre alla sua bellezza artistica, il Battistero ha anche una grande importanza religiosa. Infatti, è proprio qui che vengono battezzati i neonati fiorentini sin dal Medioevo. Il fonte battesimale, realizzato in marmo bianco e decorato con sculture raffiguranti scene bibliche, è un simbolo di purificazione e rinascita spirituale.

Le porte bronzee

La più antica è la Porta Sud realizzata tra il 1330 e il 1336 dallo scultore Andrea Pisano. Mostra nei venti scomparti superiori gli episodi della vita del Battista e nei restanti otto, le Virtù cristiane.

La Porta Nord, fu la seconda ad essere realizzata. Sostanzialmente impostata come la prima, rappresenta nelle venti formelle superiori scene del Nuovo Testamento e nelle otto formelle inferiori gli Evangelisti e i quattro Padri della Chiesa.

Infine la porta est, detta da Michelangelo la Porta del Paradiso, il capolavoro rinascimentale del Ghiberti e dei suoi aiuti, tra cui Luca della Robbia. Ghiberti e la sua bottega, ottennero senza concorso la commissione della porta che venne realizzata in un formato diverso dalle altre due, in dieci grandi formelle.

Da ricordare che dentro il Battistero originariamente trovavano collocazione anche altre grandiose opere d’arte, come la Maddalena di Donatello o l’Altare d’argento, oggi visibili al Museo dell’Opera del Duomo per ragioni conservative.

Per maggiori informazioni contattateci allo 055.27370 o via email a info@hotelbrunelleschi.it. Il nostro boutique hotel a Firenze si trova a pochi metri dal Battistero San Giovanni Firenze, all’interno dell’area pedonale del centro storico. Condividete le foto della vostra visita con l’hashtag #theheartofflorence

Il Battistero di San Giovanni è un luogo che vi lascerà senza fiato. Non perdete l’opportunità di visitarlo durante il vostro prossimo viaggio a Firenze e di ammirare da vicino la sua bellezza e la sua storia millenaria.

Condividi su
pattern Brunelleschi Hotel

Articoli correlati

  • Galleria degli Uffizi: tra i musei più belli al mondo da visitare

    Tornate indietro nel tempo visitando la Galleria degli Uffizi …

    ...

    23 Nov 2016

  • Cosa Vedere a Firenze gratis

    Sappiamo tutti che il centro storico di Firenze (che è anche Patrimonio Unesco) è praticamente un ...

    12 Gen 2021

  • Corso di Cucina per il tuo soggiorno a Firenze

    Per il tuo prossimo weekend a Firenze ti consigliamo un corso con la Scuola di cucina al Mercato ...

    31 Ott 2023