Visitare Firenze

Cosa visitare a Firenze in 3 giorni: monumenti da non perdere

16 Settembre 2022
cosa visitare a firenze in 3 giorni

Quali sono le attrazioni davvero imperdibili e cosa visitare a Firenze in 3 giorni? Come organizzare al meglio la tua visita in città se hai solo 72 ore a disposizione?
Di sicuro Firenze è una delle città più belle d’Italia oltre che un autentico museo a cielo aperto. Palazzi, chiese, musei tra i più famosi al mondo ci attendono nel suo centro storico.
Tutti luoghi di interesse storico, culturale e paesaggistico raggiungibili comodamente a piedi.
Ecco tutti i nostri consigli per un itinerario di Firenze in 3 giorni!

Cosa visitare a Firenze in 3 giorni: monumenti, attrazioni, musei

Ecco la nostra proposta su cosa visitare a Firenze in 3 giorni con i monumenti più importanti della città.

Giorno 1: Duomo di Firenze, Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, Giardino delle Rose e Piazzale Michelangelo

Duomo di Firenze: Cattedrale di Santa Maria del Fiore e Cupola del Brunelleschi
La cattedrale metropolitana di Santa Maria del Fiore, meglio conosciuta come Duomo di Firenze, è la principale chiesa della città, la terza più grande in Europa.

Su progetto dell’architetto Francesco Talenti, è in stile gotico, rinascimentale, neogotico.

Custodisce opere di Donatello, Michelangelo, Arnolfo di Cambio, Nanni di Banco, Luca della Robbia, Baccio Bandinelli.

La cupola del Brunelleschi: è la copertura della crociera del Duomo di Firenze. Ancora oggi è la più grande cupola in muratura mai costruita. Progettata da Filippo Brunelleschi, è considerata la più importante opera architettonica mai edificata in Europa dall’epoca romana. È alta 116 metri, ha un diametro massimo interno di 45,5 metri ed esterno di 54,8 metri.

Piazza della Signoria: è la piazza fiorentina sede del potere civile e fulcro della vita sociale della città. Su di essa si affacciano alcuni dei monumenti e dei palazzi più importanti della città, come Palazzo Vecchio, Loggia della Signoria, Tribunale della Mercanzia, Palazzo Uguccioni, Palazzo delle Assicurazioni Generali.

piazza della signoria

Palazzo Vecchio: situato in Piazza della Signoria, è il simbolo del potere politico cittadino e sede del Comune di Firenze e del Museo dei Ragazzi. Sintetizza al meglio l’architettura civile trecentesca. Tra le location simbolo spicca il Salone dei Cinquecento.

Ponte Vecchio: il primo e più antico ponte di Firenze è uno dei luoghi più conosciuti e celebri della città. Ricco di botteghe di orafi e gioiellieri, è sormontato dal Corridoio Vasariano, che collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti.

Giardino delle Rose: parco situato nella zona di Oltrarno, sottostante al Piazzale Michelangelo. È costruito secondo il modello naturale alla francese è ad ingresso gratuito e sede permanente delle opere dello scultore Jean Michel Folon. Nel 1998 venne arricchito con uno spazio donato dall’architetto Yasuo Kitayama, un’oasi giapponese Shorai.

Cose da visitare a Firenze gratis

Piazzale Michelangelo: è il punto d’osservazione più importante e famoso della città, da cui possiamo ammirare Firenze in tutta la sua bellezza. Venne realizzato nel 1869 su disegno dell’architetto Giuseppe Poggi. Al suo centro spiccano le copie del David e delle quattro allegorie delle Cappelle Medicee di San Lorenzo.

Giorno 2: Galleria degli Uffizi, Basilica di Santa Croce, Galleria dell’Accademia, Mercato Centrale

Galleria degli Uffizi: è uno dei musei più importanti al mondo. Comprende la Galleria degli Uffizi, il Corridoio Vasariano, le collezioni di Palazzo Piatti e il Giardino di Boboli. Uno dei più importanti e visitati musei del mondo. Custodisce opere di Leonardo da Vinci, Michelangelo, Piero della Francesca, Sandro Botticelli, Caravaggio, Artemisia Gentileschi, Parmigianino, Tiziano Vecellio, Filippo Lippi, Simone Martini, Lippo Memmi.

Offerta Hotel Firenze Cultural Experience

Basilica di Santa Croce: situata nell’omonima piazza, è una delle più grandi chiese francescane e dei maggiori esempi del gotico in Italia. Monumento nazionale italiano, possiede il rango di basilica minore. La costruzione venne completata nel corso del 1385 su disegno dell’architetto Arnolfo Di Cambio.

basilica santa croce

Galleria dell’Accademia: situato in Via Ricasoli, il museo espone il maggior numero di opere di Michelangelo al mondo, ben sette, tra cui il David. Custodisce la raccolta più vasta e importante al mondo di opere pittoriche a fondo oro ed è sede del Museo degli Strumenti Musicali.

galleria dell'accademia firenze

Mercato Centrale: è situato fra Via dell’Ariento, Via Sant’Antonino, Via Panicale e Piazza del Mercato Centrale. Oggi si estende su 3000 mq ed accoglie 20 botteghe con specialità degli artigiani locali, oltre a essere sede di eventi e di importanti iniziative.

Giorno 3: Cappelle Medicee, Santa Maria Novella o Bargello, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, Quartiere Santo Spirito

Cappelle Medicee: luogo di sepoltura della famiglia Medici, oggi è un importante museo statale di Firenze. Le parti principali sono rappresentate dalla Sagrestia Nuova edificata da Michelangelo, e la grande cappella dei Principi dove sono sepolti i granduchi di Toscana.

Santa Maria Novella: è una delle più importanti chiese di Firenze. Sorge nell’omonima piazza ed è realizzata in stile gotico rinascimentale. All’interno custodisce importanti capolavori dell’arte, tra cui la Trinità di Masaccio, gli affreschi del Ghirlandaio nella Cappella Tornabuoni e il Crocifisso di Giotto.

Palazzo Pitti: situato nella zona di Oltrarno, venne costruito nel 1458 in stile rinascimentale e divenne residenza del banchiere Pitti, della famiglia Medici, dei Granduchi di Toscana. Oggi è un museo statale che ospita opere di grandi artisti, tra cui Raffaele e Tiziano.

palazzo pitti firenze

Giardino di Boboli: è uno dei parchi storici della città di Firenze. È uno dei maggiori esempi di giardino all’italiana al mondo e un vero e proprio museo all’aperto. Tra gli architetti che contribuirono alla realizzazione vi fu Bernardo Buontalenti. È ricco di laghetti, fontane, ninfei, tempietti e grotte. Particolarmente importanti anche statue ed edifici, come la Kaffeehaus o la limonaia.

Quartiere Santo Spirito: cuore dell’Oltrarno, è ricco di mercatini nonché punto di riferimento della movida fiorentina. La Piazza Santo Spirito è ricca di botteghe artigiane, locali notturni, ristoranti, caffè. Tra i luoghi d’interesse spicca la Basilica di Santo Spirito, costruita su progetto di Filippo Brunelleschi, e l’elegante Palazzo Guadagni.

You Might Also Like